I NOSTRI SERVIZI

Dai primi passi nel mondo alla crescita e riconoscimento delle proprie risorse

PERCORSI DI PSICOMOTRICITA'

La Pratica Psicomotoria si basa su alcune concezioni fondamentali riguardanti la persona e il suo modo di essere.

Essa considera la persona in modo globale, ovvero come stretta unione tra struttura somatica, affettiva e cognitiva; rispetta l'originalità del suo essere/agire, riconosce l'espressività psicomotoria come suo specifico modo di essere, che risente di tutta la storia affettiva, anche la più profonda, e investe tutti i parametri dell'ambiente (spazio, tempo, oggetti, persone).

L'obiettivo è quello di accogliere e rispondere ai bisogni del bambino, aiutandolo nel suo normale percorso evolutivo o in situazioni di difficoltà (di relazione, comunicazione, cognitiva, ecc.); si intende cioè favorire e conservare, o far ritrovare, quell'equilibrio armonico sul piano psico-fisico e nel rapporto con gli altri e il mondo, che soggettivamente si identifica con lo stato di benessere. Favorisce pertanto lo sviluppo delle potenzialità espressive, creative e comunicative, riferite sia all'ambito motorio che a quello simbolico/cognitivo e affettivo/relazionale.

In questo senso la Pratica Psicomotoria si ritiene soprattutto un'attività propria dell'ambito della salute, finalizzata al mantenimento della stessa attraverso l'individuazione precoce e l'intervento preventivo sugli stati di crisi, in quanto fornire in tempo adeguato l'aiuto necessario può evitare di sviluppare il disturbo.

TERAPIA EDUCATIVA

La terapia educativa ha come obiettivo l’acquisizione di nuove qualità, conoscenze e abilità.

Vengono progettate attività socio-sanitarie e rieducative rivolte a famiglie, giovani, anziani o disabili in situazione di disagio.

Rispondendo ai bisogni individuali, l'educatore professionale stimola i gruppi e le singole persone verso lo sviluppo dell’autonomia, delle potenzialità individuali e dei rapporti sociali con l’ambiente esterno, ricreando eventualmente i legami della persona con l'ambiente familiare e sociale.

A tale fine l'educatore applica tecniche di analisi dei bisogni dell'utenza, di progettazione partecipata di interventi di prevenzione del disagio, metodi per la definizione del progetto educativo personalizzato, tecniche di counselling socio-sanitario, di gestione di gruppi di auto-aiuto e di gestione degli interventi di mediazione nelle relazioni interpersonali (famiglia, coppia…) e di assistenza individuale.

INTERVENTI PSICOLOGICI E PSICOTERAPEUTICI

Lo psicologo è uno studioso del funzionamento mentale ed un esperto delle relazioni umane, è un professionista sanitario che opera per favorire il benessere delle persone, delle famiglie, dei gruppi e della comunità. Offre supporto in situazioni di disagio psicologico e agisce per risolvere situazioni di sofferenza, attraverso l’espressione del potenziale individuale in età evolutiva e adulta.

L’obiettivo è quello di aiutare le persone a raggiungere gli obiettivi importanti della propria vita attraverso un vero e proprio percorso che porta ad una maggiore consapevolezza di sé e delle proprie risorse. Lo psicologo è la "guida" che aiuta il paziente, attore principale di tale cambiamento.

La conoscenza del livello di sviluppo e del funzionamento cognitivo, emotivo e comportamentale del paziente avviene attraverso l’impiego di diversi strumenti quali il colloquio clinico, l’osservazione, l’uso di test, interviste o questionari self-report. Questo processo di indagine clinica prende il nome di valutazione psicodiagnostica e consente di scegliere consapevolmente se intraprendere un percorso psicologico.

Possono essere trattate diverse problematiche quali:

  • sintomi precisi che limitano la vita personale e di relazione (es ansie, fobie, insonnia, attacchi di panico),

  • senso continuo di insoddisfazione, sensazioni di vuoto e/o continua confusione,

  • difficoltà a gestire la propria quotidianità (spesso in seguito a lutti, cambiamenti lavorativi e/o personali),

  • bisogni ed esigenze della famiglia che si devono affrontare di fronte alla crescita dei propri figli.

INTERVENTI DI LOGOPEDIA

La logopedista è in grado di riconoscere eventuali disturbi o difficoltà della funzionalità deglutitoria e, attraverso un’adeguata valutazione delle competenze linguistiche, è in grado di delineare il profilo comunicativo-linguistico e impostare un piano di trattamento individuale con obiettivi specifici adatti al singolo bambino.

Si occupa inoltre della qualità vocale del paziente in relazione alla dinamica respiratoria e alle competenze fonatorie.

Dopo la valutazione, è possibile impostare un trattamento volto all’eliminazione di eventuali comportamenti vocali scorretti e al miglioramento delle competenze vocali globali.

Difficoltà comunicative e linguistiche possono essere presenti anche in età adulta (come afasia e disartria) a causa di malattie congenite o patologie acquisite.

Anche in questo caso, la logopedista pianifica la presa in carico e, laddove necessario, si propone di ricercare il miglior metodo comunicativo possibile da fornire al paziente.

Ogni strumento comunicativo viene pensato e creato ad hoc per il singolo utente al fine di favorire una più completa e utile comunicazione.

INTERVENTI DI PEDAGOGIA

La pedagogia è la scienza dell’educazione, ovvero si occupa di studiare la più idonea teoria e prassi per lo sviluppo migliore del potenziale cognitivo e creativo del bambino e dell’adulto.

Il pedagogista realizza interventi concreti di consulenza pedagogica, attività di recupero didattico delle competenze cognitive in ambito formativo dei bambini, interventi educativi e consulenza alle famiglie, capaci di rispondere ai bisogni dell’utente e di migliorare il loro funzionamento e la qualità della loro vita.

Si tratta di un metodo di relazione-educativa attivato attraverso il dialogo e la didattica.